Seguici anche su Facebook!
Home Scuola di danza danza educativa e di comunità Formazione e aggiornamento operatori Editoria
News
Link
Contatti
News
16.12.2019

Collective Memories, il laboratorio condotto da Laura Colomban, si svolgerà il 22 e il 23 febbraio 2020 al Centro Mousiké/Giravolta..

23.02.2020 Chiusura della scuola di danza a seguito delle disposizioni della Regione Emilia-Romagna

A seguito delle recentissime disposizioni della Regione Emilia-Romagna in merito alle misure di prevenzione per contrastare la diffusione del Coronavirus...

25.02.2020 Aggiornamento sulla chiusura della scuola di danza

I chiarimenti applicativi contenuti nella circolare della Regione Emilia-Romagna diffusa ieri pomeriggio, 24 febbraio prevedono che le associazioni...

02.03.2020 Aggiornamento # 2 sulla chiusura della scuola di danza

Abbiamo letto con attenzione il Decreto del Presidente del Consiglio dove sostanzialmente si ribadisce lo stato di fatto della scorsa settimana...

05.03.2020 Aggiornamento # 3 sulla chiusura della scuola di danza

Il decreto firmato ieri dal Consiglio dei Ministri allarga le misure di contenimento su scala nazionale e raccomanda alle associazioni culturali e sportive ancora maggior prudenza...

14.09.2020 Buon inizio Luca Chiodini!

Da sempre, quando uno dei nostri allievi sceglie di proseguire lo studio della danza e viene ammesso in prestigiose scuole all’estero...

MediaticaWeb
Realizzazione siti internet
News

05/04/2015

Nelle pieghe del corpo: allievi di Giravolta hanno partecipato al progetto del coreografo Virgilio Sieni

Nelle pieghe del corpo_Bologna Geografie di gesti e corpi è la rassegna a cura di Emilia Romagna Teatro Fondazione che Bologna ha dedicato al coreografo toscano Virgilio Sieni, uno dei maestri della ricerca coreografica italiana, direttore artistico della Biennale Danza e della Compagnia Sieni Danza. Per più di un mese, da febbraio fino alla vigilia di Pasqua, i centri di ricerca, i teatri e l’università si sono aperti per offrire scorci della cifra stilistica di Sieni e per consentire al coreografo di interrogare la città, indagando le sue geografie umane attraverso i codici del corpo e della danza, esplorando i suoi centri nevralgici e la sua memoria in un percorsoche ha coinvolto interpreti professionisti e amatori, persone comuni, anziani e bambini.

 
Per realizzare due fra i molti spettacoli previsti all’interno della rassegna, Sieni si è avvalso dell’apporto di vari collaboratori, fra cui Gaia Germanà, una delle insegnanti di Giravolta, che è stata nominata assistente al progetto Cena Pasolini e Franca Zagatti, Direttrice Artistica di Mousikè che ha aiutato a coinvolgere i giovanissimi danzatori e gli amatori di diverse fasce d’età del centro.
 
I giovani allievi fra i 10 e i 13 anni che studiano danza classica, contemporanea e frequentano il Laboratorio di   movimento e composizione coreografica condotto da Zagatti hanno infatti partecipato alla performance Altissima povertà, svoltasi lo scorso 20 marzo presso il teatro Dom – La Cupola del Pilastro, un racconto sull’incontro generazionale fra alcuni anziani partigiani e bambini. Un incontro fatto di lenti 
e teneri sfregamenti, giochi di sguardi, sussurri; gesti e movimenti reciproci che improvvisamente si trasformano in piccole danze, cercando di armonizzare, attraverso il contatto e l’empatia, una comunicazione. “Ho chiesto ad alcuni partigiani, persone che hanno vissuto gli anni della seconda guerra mondiale - spiega il coreografo - di condividere con dei giovanissimi, bambini, adolescenti, lo sguardo, il volto, la tattilità che può emanare da un corpo che ha fatto quell’esperienza. Uno di fronte all’altro, alla ricerca di una tenue trasmissione di vita e bellezza, memoria e gesto contemporaneo”.
 

Il secondo appuntamento ha avuto luogo il 3 e il  
4 aprile scorsi, nel Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo: la performance dal titolo Cena Pasolini ha coinvolto 65 interpreti accompagnati dalla Corale “G. Savani” di Carpi e ha narrato di un altro incontro, quello di cinque gruppi di persone disposti attorno ad altrettante tavole che rievocano l’Ultima cena e le sue figurazioni, con echi pasoliniani dal film Il Vangelo secondo Matteo. Uno dei cinque gruppi è quello formato dagli iscritti al corso degli over 60 di Giravolta, guidato da Franca Zagatti che ogni settimana, da diversi anni, si incontra per scoprire e riscoprire il piacere di muoversi, migliorando l’elasticità e la flessibilità articolare, stimolando la coordinazione e il ritmo e sollecitando le capacità di imitazione e la memoria. Per la Direttrice Artistica del centro è fondante il concetto di una danza nella quale ognuno possa esprimere il proprio potenziale umano e creativo attraverso il movimento, ancor più se si tratta di persone grandi perché “… le persone mature sanno essere degli ottimi allievi: attenti, curiosi, interessati a migliorare, estremamente fiduciosi in chi li accompagna e guida. Credo, anzi, che proprio il concetto di continuo rinnovamento e di crescita personale sia al centro delle loro aspettative e del loro piacere di danzare”.

Mousiké
Via San Donato, 74/17   40057 Granarolo dell'Emilia (BO)
Tel 051505528 - Email info@mousike.it